Arrestato l’ex sindaco Pd di Vittoria

    0
    119

    VITTORIA (RAGUSA) – I Finanzieri di Catania, dopo un’indagine coordinata dalla Procura etnea, stanno eseguendo sei misure di arresti domiciliari per scambio elettorale politico-mafioso in relazione alle elezioni amministrative del 2016 del comune di Vittoria (Ragusa). Tra le persone arrestate anche l’ex sindaco Giuseppe Nicosia e il fratello Fabio, attuale consigliere comunale, Giombattista Puccio e Venerando Lauretta, entrambi già condannati per associazione mafiosa.

    La notizia di un’inchiesta sulle amministrative del 2016 a Vittoria, con nove indagati, si diffuse a giugno dello scorso anno, a pochi giorni dal voto. Il fascicolo era stato aperto dall’allora procuratore aggiunto di Catania, Amedeo Bertone, oggi procuratore a Caltanissetta, e dal sostituto della Dda etnea Valentina Sincero, che avevano delegato le indagini alla guardia di finanza. Furono le perquisizioni eseguite dalle Fiamme gialle nei comitati elettorali di alcuni candidati del Pd a fare emergere la notizia. Il fascicolo, di cui è titolare il procuratore Carmelo Zuccaro, scaturì dalle dichiarazioni di due collaboratori di giustizia, Biagio Gravina e Rosario Avila.

    è indagata anche, Nadia Fiorellini, 55 anni, ex assessore al Comune di Vittoria, che è stata raggiunta da un provvedimento di sospensione dai pubblici uffici. E’ accusata di falso ideologico in atto pubblico perché nella sua qualità di pubblico ufficiale avrebbe avendo falsamente autenticato come apposte in sua presenza numerose firme per la presentazione delle lista elettorale ‘Nuove idee’ in cui era candidato Fabio Nicosia, firme che di fatto erano state invece apposte da Di Pietro e Giunta.



    FONTE : vociestere – Notizie dal Mondo – News, avvenimenti, opinioni, consigli e foto

    Tutti i diritti sono degli autori indicati alla fonte