#MAIE e il giro dei quattro Motel?!

Prosegue il giro dell'onorevole Merlo per acchiappare voti allover the wolrd! Gli Italiani non si sono dimenticati che non avete fatto nulla per 5 anni e non ci porterete al motel!

0
281

Il MAIE sbarca a New York anche li in cerca di voti e come sempre facendo finta di voler ascoltare gli italiani che risiedono all’estero quando è evidentemente un’altra la storia, dove sono stati negli ultimi anni? E’ chiaro che questa e’ una strategia, faccio un giro delle 4 chiese? In difficoltà? 4 Motel?

Il MAIE è un movimento creato dall’onorevole Merlo, per quale motivazione non è ben chiara e anche se dice di volersi occupare italiane all’estero la cosa è decisamente discutibile, non fa affatto quello che dice e non lo farà.

Da tanti anni va in giro per le varie nazioni per cercare di prendere i voti, qui, li in Nord America e pochi giorni fa in Australia ovunque ci sono voti loro saltano fuori, come i funghi?

È evidente che con uscita dal mercato dei voti di Scelta Civica saranno presenti circa un 10% di voti esteri che ballano e questi voti ovviamente saranno determinanti e tutti i partiti hanno chiare sensazioni miste tra paura e sconforto perché ora il primo partito d’Italia, ora all’opposizione, M5S (Movimento 5 Stelle) e’ molto più forte e noto all’estero e potrebbe catalizzare la scena e questi voti.

Il MAIE che per anni non ha fatto nulla adesso inizia a girare mezzo mondo, sempre sulle spalle degli italiani, che pagano questo signor Merlo, italiani che quindi pagano anche la loro campagna elettorale quando è chiaro a tutti e tutti sanno che gli italiani hanno votato per farsi che non ci fosse più il finanziamento pubblico ai partiti e che quindi queste cose non dovrebbero accadere. Partiti che vivono di pubblicità e molti pochi fatti! Una pubblicità in prossimità delle elezioni, cosa francamente scandalosa e che si ripete ad ogni elezione, in Australia come ovunque nel mondo. Credono che gli Italiani sono scemi?

In Australia a Melbourne hanno fatto Casa Italia e dopo una settimana e’ andato tutto a carte 48, ora sono in Nord America (con il megafono agli angoli delle strade) e vanno a parlare con questo e quel giornale, e.g. La Voce di New York, vogliono anche lì visibilità, portano il tale Ricky Filosa quell’altro che scrive sul giornale Italia chiama Italia, un giornale palesemente schierato con il MAIE che ha le pretese anch’esso di scrivere per gli Italiani all’Estero.

Noi della stampa.org siamo equidistante da tutti cerchiamo di vedere le cose per come sono fatte e accadono, negli anni e non, non viviamo d’istantismo e siamo forniti di memoria. Non vi stiamo vendendo nulla, francamente parlando il MAIE non si è mai fatto sentire per anni e lo stesso dicasi per il PD che ha pure diversi Deputati e Senatori. Lavorare no?

Il Movimento 5 Stelle e’ sempre stato lì con le sue persone, nei termini e nelle possibilità del Movimento stesso. Noi continueremo a riportare i comportamenti di questi partiti francamente risibili, riteniamo che il nostro paese meriti un carico estero di onesta’ intellettuale immenso.