MIGRANTI: PROBLEMA O RISORSA?

0
148

Negli ultimi mesi ne abbiamo sentite veramente tante, follie da ogni dove ed in ogni direzione. Sono piu’ o meno una decina d’anni che assistiamo agli sbarchi sulle coste italiane di migranti economici, rifugiati politici, rifugliati per colpa di guerra, catalogati per comodita’ dai veri gestori del sistema migrazione, sistema che usa Esseri Umani per dividere intere nazioni con  finalita’ economiche e di mantenimento del potere ma, in realta’ eliminando i pregiudizi imposti e voluti da costoro, sono solo Esseri Umani che scappano dalle proprie nazioni per non morire con l’obiettivo di ricercare  un futuro migliore per se e i propri figli.

A questo punto tra assurdita’ e follie, colgo l’occasione, grazie all’ospitalita’ de “Lastampa.org”  che mi permette di esprimere le mie opinioni, di aggiungere anche la mia folle idea per trovare una soluzione a questo problema che coinvolgera’ l’intero Pianeta per i prossimi cinquant’anni almeno.

In un paese come l’Italia che conta ormai piu’ di dieci milioni di persone sotto o vicine alla soglia di poverta’ l’immigrazione puo’ diventare una risorsa ma, certamente non nel modo in cui la intende il Presidente della Camera Laura Boldrino e altri sulla stessa linea, belle parole senza nessuna base concreta.

Se al Governo ci fossero politici con gli attributi, sicuramente gli immigrati diventerebbero una risorsa economica vera e addirittura un slancio per  l’economia reale ed un aiuto per le finanze degli italiani in difficolta’. La mia pazza soluzione, poggia le sue fondamenta sulla vecchia regola, regola universale, che gli Esseri Umani vanno toccati nel portafoglio per obbligarli ad essere parte attiva nella risoluzione di un problema…. vi spieghero’ meglio di seguito.

In primis un Governo con gli attributi comunicherebbe alla commissine Europea che nel giro di una settimana, se non aiutati da tutti i paesi Europei, approverebe una legge retroattiva che prevederebbe la quotazione pari a cento milioni di euro per ogni immigrato accolto dall’Italia, soldi che verrebbero scalati dal debito pubblico italiano e da i soldi che l’Italia versa all’Europa ogni anno! Per darvi un idea solo quest’anno l’Italia con una manovra del genere andrebbe in attivo,  solo due conti veloci, dall’inizio dell’anno gli   sbarchi hanno raggiunto le 170.000 unita’ quindi 100.000.000 di euro x 170.000 immigranti introdurrebbero nelle casse del tesoro miliardi di euro solo per questi primi cinque mesi,  essendo la legge retroattiva l’Italia andrbbe in credito di mliardi  e miliardi di euro nei confronti di tutti i paesi dell’unione. Unione per modo di dire, visto che i 25 paesi europei se ne fottono dell’Italia e della Grecia attaccati ogni giorno e costretti e risolvere da soli i ptoblemi dell’intera Europa!

Per quanto riguarda gli sbarchi effettuati dalle ONG straniere, che anziche’ portare i rifugiati raccolti nei loro paesi,( Le navi battenti bandiera nazionale ne definiscono il territorio anche se in mari esteri  ) li portano direttamente nei porti italiani,  il Governo dovrebbe imporre  una tassa  per ogni migrante scaricato sulle nostre coste, tassa che la ONG dovrebbe pagare anticipatamente  prima di entrare nell’area portuale, pena del mancato pagamento, il divieto di entrare nel porto.

 

Ora……..  applicando quanto sopra scritto l’Italia si ritroverebbe in portafoglio un’enorme quantita’ di denaro, miliardi e miliardi di euro a disposizione  che dovrebbe utilizzare per:

  • Ristrutturare tutti gli immobili popolari e partire con un piano di costruzione di ediliza popolare con l’obiettivo di assegnare tutte le case agli aventi diritto eliminando cosi’, tutte le liste d’attesa, clientele varie e sfruttamento dei bisogni… con il risultato di porre fine ad un enorme problema italiano che serve ai politci per mantenere il potere sui cittadini in difficolta’.
  • Per ogni palazzo o palazzina popolare il dieci per cento andrebbe di diritto agli stranieri, esempio: 10 appartamenti, 9 italiani 1  famiglia straniera evitando di costruire ghetti utili solo per evitare l’integrazione e far soldi e consenso  sulla problematica creata.
  • Reddito di cittadinanza per ogni cittadino in difficolta’ compresi gli stranieri, visto che grazie a loro si accumulerebbero i miliardi di euro per risolvere i problemi italiani.

Potrei andare avanti con molte altre cose che si potrebbero fare avendo il portafoglio pieno di denaro in favore del popolo, sempre se,  i Governanti avessero attributi, avessero le capacita’ e una buona dose d’ onesta’, ma per il momento mi fermo qui con questa pazza idea che purtroppo credo non trovera’ mai un applicazione tantomeno oggi che l’Italia vede una classe politica totalmente indegna ed incapace a governare!

Sarei curioso comunque, di vedere la reazione della Commissione Europea, in particolare dell’occhialino con le guance rosse da vino rosso, ad un atto del genere perche’son convinto che  se toccassimo questi banchierotti  da strapazzo nel portafoglio qualcosa di veloce e concreto farebbero di certo! Infondo questi personaggi non sono altro che uomini schiavi del denaro ed  incolti affaristi che governano l’Europa e forse anche il mondo! Chiudo dicendo che  solo alla pensiero di perdere soldi ed autorita’ si farebbero in quattro per risolvere il problema e per evitare la creazione di un precedente che metterebbe il loro potere in difficolta!!

Buona Vita a Tutti

Paolo Buralli Manfredi