Quando si dice avere la faccia di tolla!

    In questi giorni da tutto il mondo osserviamo quello che accade a Roma. In un attimo l’attenzione dell’intero paese è passata del parlare del ferragosto, via taglio dei vitalizi (non vedrà mai la luce) alla vera partita in gioco, la legge elettorale. A livello sostanziale tutti sappiamo e vediamo chi ha le vere responsabilità, come se ancora ci servisse conferma. Il Partito Democratico è semplicemente un’associazione fascio-comunista che prende per il culo chi pensa d’esser sinistra e pure chi sta a destra, per non parlare della presa in giro degli Italiani all'estero.

    0
    170

    Sono veramente incredibili e hanno la faccia di tolla! Pessimi attori protagonisti e carnefici in un film, sempre lo stesso, quello in cui il popolo e la democrazia italiana sono le vittime. La cosa incredibile che nonostante il loro palese ruolo da protagonisti si atteggiano da tutti da vittime, nonostante questo sono sempre e solo loro stessi a proporre leggi ridicole e assassine della democrazia. Una vera presa in giro, soprattutto per gli Italiani all’estero, nella legge elettorale hanno messo questo comma che permette ai residenti in Italia a candidarsi presso circoscrizioni esteri ma non è stato reso possibile anche il viceversa (ammesso e concesso che ciò avesse senso).

    “Gli elettori residenti in Italia possono essere candidati in una sola ripartizione della circoscrizione Estero; gli elettori residenti all’estero possono essere candidati solo nella ripartizione di residenza della circoscrizione Estero”

    Vi invitiamo a leggere qui come Marco Fedi e Francesca La Marca vorrebbero smarcarsi dalle loro responsabilità, ma non possono, sono falsi: http://www.aise.it/eletti-allestero/fedi-e-la-marca-pd-la-legge-sul-voto-allestero-subisce-un-duro-colpo-/97990/118

    Quanto sono falsi e quante parole al vento sprecano per tirarsi fuori da colpe che sono anche loro perché nel voto segreto per la fiducia che ci sarà oggi voteranno per partito preso e quindi ancora una volta contro gli italiani!

    E Aldo Di Biagio, Alleanza Popolare (Ap-Ce) il cespuglietto di Angelino Alfano, come commenta lui sulle modifiche al voto all’estero introdotte dal Rosatellum bis? “La possibilità per i residenti in Italia di candidarsi all’estero è stata introdotta nella nuova legge elettorale in virtù di un emendamento riformulato dal relatore del provvedimento e votato e condiviso da tutte le forze di maggioranza”.

    Ed ecco come Laura Garavini (PD)commenta la legge che lei stesa andrà a votare. Addirittura questa come un bambino si tira fuori dicendo che tutti in commissione hanno votato l’emendamento di Maurizio Lupi tranne il Partito Democratico, subito smentita anche dagli altri parlamentari esteri. Forse alla signora serve la poltrona per pagarsi il mutuo e sai com’è se rimane senza seggiola rimane senza stipendio.

    Vedo palesi forme alternative di walfare sociale, proprio partendo dall’esser parlamentari; in primis quelli esteri, che chi più e chi meno, si posizionano cercando di garantire e dare poltrone, poltroncine, mance e mancette, garantite a questa o quell’associazione o al patronato di turno, vedasi ad esempio l’accordo potenziale tra MAECI e i patronati.

    E’ uno schifo e i politici sguazzano laddove il popolo italiano lo permette, è palese che le responsabilità sono condivise perché se scendi a compromessi con questi attoruncoli da quattro monete e un paio di comparse forse non sei più vittima ma coprotagonista! Quindi fatto 100 il parlamento e levato il 25% di M5S qui sono tutti attori protagonisti pronti, con la vittima al seguito e assecondante, a continuare a perpetrare la violenza alla democrazia italiana!

    Siamo un paese senza speranza che va dove la barca dell’economia va, seguendo un vento che non è soffiato dai nostri politici o dal nostro popola ma solo ed esclusivamente fattori esterni e gli italiani sperano nelle promesse e prendono mance di brevissimo respiro … va bene così … e dopo domani è il 2020! Auguri!