Se ne deve andare!

0
103

Fa vomitare l’arroganza frettolosa con la quale il governo marcia per rendere immediato l’innalzamento dell’età pensionabile a 67 anni.
Abbiamo la colpa di vivere di più e quindi dobbiamo lavorare di più.
A parte che le statistiche raccontano purtroppo il contrario, cioè una caduta delle aspettative di vita, ma l’intera operazione ha un solo senso. Colpire ancora una volta i soliti noti, cioè chi si spacca la schiena ogni giorno e paga regolarmente le tasse.
I conti del paese sono in disordine, rischiamo duri provvedimenti dai burocrati di Bruxelles per l’ampiezza spaventosa del nostro debito, e una manica di incapaci e servi ancora una volta punta sui più deboli.
Operazioni come quella in corso chiudono le porte alla disoccupazione giovanile, peggiorano la qualità della produzione per invecchiamento, sono tamponi temporanei e, soprattutto, iniqui.
Una elite politica imbelle, incapace, vigliacca, senza alcuna idea di futuro, abituata a vivere alla giornata tanto le sue cose sono ben protette.
Se ne devono andare!

Silvestro Montanaro