TAJ MAHAL – LA STORIA DIETRO IL MAUSOLEO PIU’ BELLO DEL MONDO

0
109

“Quando Khurram era ancora principe , la leggenda dice che era uno dei giovani più splendidi di tutto l’impero, ma ancora più bella era la giovane che aveva incontrato sulle scale del palazzo: Arjumand Banu Begum, i cui occhi brillavano come quelli di una stella. Lei divenne la luce della sua vita. Vincolato alle necessità della politica, Khurram non poteva fare della sua amata la regina consorte, e dovette sposare una principessa persiana. Per i musulmani tuttavia non vi era problema nell’avere più mogli, e poiché voleva lei, cominciò ad interessarsi presso gli astrologi sul giorno in cui avrebbe potuto celebrare il matrimonio. Gli astrologi cominciarono a fare i loro calcoli e dovettero passare quattro anni prima che venisse presa una decisione sul giorno esatto delle nozze. Il giorno venne trovato più velocemente (guarda caso) quando il principe divenne Shah. La ragazza aveva occhi così brillanti che l’imperatore volle cambiarle il nome. La chiamo’ “ornamento del palazzo”, Mumtaz Mahal. Da quel momento la coppia imperiale fu sempre insieme. La regina divenne non solo una compagna perfetta , ma anche una leale servitrice della corona e consigliera del marito, a cui diede ben tredici figli. Era sempre con lui, o in pace o in guerra. Quando morì, cercando di dare alla luce il loro quattordicesimo figlio, egli decise, per non morire di dolore, di costruirle un mausoleo la cui bellezza fosse senza paragoni e così fu. La struttura più celebrata in India, la perla bianco-neve del Gran Moghul, il mausoleo del Taj Mahal”